Siamo una squadra Fortissima! La Scuola di Osteopatia OSCE torna a Praga

Siamo una squadra Fortissima! La Scuola di Osteopatia OSCE torna a Praga
18 settembre 2016

Ed eccoci qui, un anno dopo, stesso posto stessa ora e sopratutto stessa meta… Praga!

Ci siamo tutti, anzi quasi tutti.. quest’anno abbiamo avuto l’onore di avere una new entry che ci ha accompagnato con la sua simpatia e sopratutto con la sua conoscenza.. quest’anno gioca con noi (rullo di tamburi)  Prof. Francesco Pacelli!!

Prendere l’aereo e arrivare a Praga è stato un pò come tornare a casa, questa città ci è rimasta nel cuore e attendevamo questo momento da tempo, perciò abbiamo iniziato subito alla grande. Cena con stinco e un paio di birre.. giusto un paio… e un bel giro in centro, sempre incantevole, soprattutto se ha un retrogusto di assenzio.

19 settembre 2016

La sveglia suona sempre troppo presto, ma la voglia di iniziare il corso ci ha dato una buona carica, e così via con la metropolitana fino alla terza facoltà di Medicina dell’Università Charles dove ci attende la Prof. Jana Mrzilkov direttamente in necropsy room per iniziare questo nuovo capitolo del corso: Arto superiore e Arto inferiore.

Iniziamo con l’anatomia delle ossa, seduti ai nostri banchi, attenti alla spiegazione dettagliata di Jana che ad un certo punto ci consegna una scatolina a testa… una scatolina come quelle per portarsi il pranzo a sacco, praticamente un Tapperware contenente tutte le ossa di un piede. Mai fatto un puzzle così complicato! Molti dei nostri piedi si sono ritrovati la falange dell’alluce al posto di quella del mignolo….

Finita la teoria finalmente pausa pranzo, è arrivata l’ora di andare in quel fantastico ristorantino vegano che ci ha allietato con i suoi piatti l’anno prima:  giriamo l’angolo, attraversiamo la strada e…. NOOOOO! Il Vegano ha chiuso, o meglio, si è trasferito in un posto non ben definito… o almeno così crediamo, non è facile interpretare una scritta in lingua ceca. Perciò non ci resta che ripiegare nel centro commerciale.

Al nostro ritorno la sala di dissezione è piena di arti inferiori che iniziamo subito ad osservare, muovere, sezionare: cosce, piedi, ginocchia… e una cosa è chiara: sui libri l’anatomia muscolo schelettrica si studia sempre imparando l’origine e l’inserzione di tutti i singoli muscoli, ma poi nella realtà non è possibile separare un muscolo da un altro, le connessioni fasciali formano delle continuità tissutali che sono inscindibili, ci si rende conto che l’attivazione anche solo isometrica di un muscolo non può non attivare, mettere in pre-tensione e influenzare tutto quello che sta attorno. Ecco che il concetto di catena, il concetto di fascia e di continuità delle strutture si fa reale, palpabile e visibile ai nostri occhi.

Dopo una giornata impegnativa e piena di piccole nuove scoperte, ci meritiamo una gran cena, con tanto di Karaoke improvvisato che ci ha fatto scoprire un lato nascosto del Prof. Pacelli.

20 settembre 2016

Alzarsi la mattina è sempre più difficile..  sarà mica per le nostre cene abbondanti? Mah…

Oggi ci tocca l’arto superiore, fino all’avambraccio tutto bene.. ma questa volta nel Tapperware c’erano le ossa di una mano che nei libri sono così diverse le une dalle altre, con caratteristiche evidenti per riconoscerle, ma li sopra i nostri banchi boh, sembravano troppe e tutte uguali. Ricomporre la mano è stata una missione quasi impossibile, fortuna che c’era la Prof. Jana che lo faceva quasi fosse un cubo di Rubik!

Se l’arto inferiore è stato affascinante, l’arto superiore non è stato da meno. La spalla e la sua complicata struttura, il gomito e le sue meravigliose faccette articolari ad incastro perfetto, la mano e la sua enorme struttura legamentosa così forte, così complessa.

Così anche questo modulo è finito e la consegna degli attestati è stata una festa.

Dopo la foto di rito abbiamo salutato e ringraziato Jana e il suo assistente che con la loro sorprendente conoscenza così minuziosa dell’anatomia ci hanno trasmesso tutto quello che potevano, arricchendo la nostra conoscenza in modo unico.

Ultima sera.. e questo significa solo una cosa. SI BALLA!! Non sto qui a raccontare tutti i particolari di una serata all’insegna del divertimento, della spensieratezza e dell’amicizia. Si, siamo diventati un bellissimo gruppo, affiatato, che sa divertirsi e che ha uno stesso obbiettivo, crescere nella conoscenza dell’osteopatia e lo fa assieme.

Qualche ora di sonno.. forse.. e poi l’aereo ci aspetta, è arrivato il momento di tornare a casa anche se già si pensa al prossimo anno!

Ringrazio tutti, amici, colleghi, insegnanti.. grazie per le bellissime giornate, per la possibilità di approfondire gli studi, grazie al Dottor Saverio Colonna che è un pozzo di conoscenza sempre pronto a condividere il suo sapere e la sua esperienza con tutti, grazie al Prof. Francesco Pacelli per il suo aiuto e le sue precisazioni sempre così interessanti (e non dimentichiamo la performance canora, la lezione di posing, i balletti hip hop). In fine grazie a tutti voi ragazzi, siamo una squadra Fortissimi!